Come scegliere un vibratore e dove comprarlo

Curiosità e consigli utili

Stimolazione clitoridea, vaginale o entrambe? A pile o a batteria ricaricabile? In negozio oppure online? Che confusione! In questo articolo cercheremo di fare chiarezza e di dare una riposta ai dubbi più comuni che precedono l’acquisto di un sex toy.

Vedremo insieme alcune tipologie di vibratore, i materiali più sicuri e, infine, cercheremo di guidarti verso la scelta del sex toy che fa più al caso tuo, in base al tipo di orgasmo che preferisci non solo durante il sesso ma anche – e soprattutto – durante la masturbazione.

Anche se non hai mai comprato un vibratore, una volta letto l’articolo avrai tutte le risposte che cercavi e ti sentirai pronta a fare il primo passo verso un piacere nuovo e inebriante. E, se ti avremo convinto, basterà un click!

Perché scegliere un vibratore?

Moltissime donne hanno difficoltà a raggiungere l’orgasmo. Probabilmente uno dei motivi principali sta nel fatto che ancora oggi l’autoerotismo femminile rappresenta un tabù e crea un forte imbarazzo. In realtà, non solo si tratta di una cosa assolutamente normale, ma diversi studi scientifici hanno dimostrato che masturbarsi fa bene e porta con sé tantissimi benefici.

Acquistare un vibratore ti permetterà di conoscere te stessa e di esplorare la tua sessualità in modo del tutto nuovo. Il fatto di essere alle prime armi non deve spaventarti: i sex toy sono strumenti adatti a tutte le donne e pian piano imparerai a conoscerli e ad apprezzarli sempre di più.

Inoltre, ci teniamo a sfatare un falso mito: i vibratori non sono pensati esclusivamente per chi si ritiene sessualmente insoddisfatto. Al contrario, invece: utilizzare un sex toy può soltanto migliorare l’esperienza sessuale di coppia. Conoscendo meglio te stessa, infatti, potrai guidare il tuo partner durante il sesso e ti garantiamo che più alto sarà il tuo grado di eccitazione, più soddisfacente sarà l’orgasmo per entrambi.

Primo step: conosci te stessa

Se stai pensando di acquistare un vibratore, probabilmente conosci già il tuo corpo e hai già provato le gioie della masturbazione femminile. Se non è così, ti consigliamo di fare un po’ di pratica “alla vecchia maniera” prima di fare questo passo e non perché i sex toys siano degli oggetti pensati esclusivamente per chi ama esperienze estreme, ma semplicemente perché è preferibile conoscere il proprio corpo e sapere quindi quali sensazioni e stimolazioni sono più adatte a te. Se invece sei un tipo intraprendente e vuoi fare un salto nella tana del Bianconiglio, puoi sempre acquistare il tuo primo vibratore e immergerti a capofitto nel mondo incantato dei sex toys. L’importante è utilizzarli in modo sicuro e a piccoli passi.

Superato questo primo step, è fondamentale rispondere ad alcune domande. Ad esempio, sei una sostenitrice del puro orgasmo clitorideo o preferisci una doppia stimolazione che preveda quindi anche la penetrazione vaginale? Qual è la sensibilità del tuo clitoride? Vediamo insieme alcune principali caratteristiche e differenze dei vibratori, che speriamo ti aiuteranno a scegliere il vibratore perfetto per te.

[product_category per_page=”12″ columns=”4″ orderby=”menu_order title” order=”ASC” category=”`{`object Object`}`”]

Sicurezza prima di tutto: quale materiale scegliere?

Trattandosi di oggetti che andranno a contatto con una zona estremamente delicata del tuo corpo, è fondamentale scegliere materiali sicuri e di ottima qualità. Diffida dei sex toys realizzati con materiali porosi perché non essendo completamente sterilizzabili è molto più probabile che trattengano batteri e sporcizia.

Il materiale migliore per un vibratore è senza dubbio il silicone medicale, che viene spesso utilizzato insieme all’ABS, un materiale più liscio e più rigido. Non solo sarà più semplice sterilizzarlo, ma le vibrazioni scorreranno più facilmente e sarà anche più piacevole al tatto grazie alla consistenza vellutata e morbida.

Inoltre, il silicone medicale è:

  • anallergico
  • atossico
  • biocompatibile
  • utilizzato anche in campo medico

Ricorda di leggere con attenzione tutte le caratteristiche del sex toy che hai intenzione di acquistare: ti aiuterà a capire anche come lavare un vibratore e che tipo di lubrificante utilizzare. Inoltre, assicurati che sia conforme alle normative CE, ovvero gli standard produttivi europei, e che riporti la dicitura “senza ftalati”, componenti che se messi a contatto con la pelle e le mucose possono essere nocivi.

Dimensioni del vibratore: lunghezza e diametro

Sei entrata nel mood giusto e vuoi che il tuo vibratore soddisfi ogni tuo desiderio? Il primo consiglio che ci sentiamo di darti, specialmente se non hai mai provato un sex toy, è non strafare! Anche se il primo pensiero è “più lungo = più piacere”, ricorda che la vagina è molto meno profonda di quanto si possa pensare, quindi acquistare un vibratore lungo 25 cm potrebbe non darti il risultato sperato. Tieni sempre a mente che la lunghezza ottimale di un vibratore è quella di un pene medio o di poco sopra la media.

Per quanto riguarda la circonferenza, invece, la questione è diversa e diventa una scelta piuttosto soggettiva. Se sei abituata ad avere a che fare con peni dalla circonferenza normale, ovvero circa 3-3,5 cm, un vibratore molto più grosso potrebbe procurarti fastidio. Ti consigliamo quindi di andare avanti per gradi: prova un vibratore dalla circonferenza media e quando entrerai più in confidenza con il giocattolo, se lo vorrai, potrai decidere se provare un sex toy un po’ più “sostanzioso”. Per iniziare, ad esempio, potresti provare il Rocking Bunny della Vibes of Love, un vibratore lungo 11 cm e dal diametro di 3,5 cm che permette di scegliere fra 9 modalità di vibrazione ed è dotato di ben tre motori.

Batteria ricaricabile o pile?

Ecco un altro dilemma: meglio un vibratore a batterie o ricaricabile? Entrambi hanno dei pro e dei contro, ma secondo la nostra esperienza, è preferibile optare per vibratori con batteria ricaricabile per alcuni semplici motivi:

  • puoi ricaricare la batteria con un classico cavetto USB
  • non devi preoccuparti di avere sempre delle pile a portata di mano
  • di solito sono tecnologicamente più evoluti
  • la maggior parte delle volte sono impermeabili

Waterproof o water resistant?

Potrebbe sembrare un dettaglio di poco conto ma in realtà, in base all’utilizzo che hai intenzione di farne, è molto importante verificare se il vibratore che hai adocchiato è water resistant o waterproof. I vibratori water resistant possono essere utilizzati sotto la doccia ma non sono a immersione, quindi se ami coccolarti nella vasca da bagno potrebbe non essere la scelta più giusta. Al contrario, i vibratori waterproof sono a tenuta stagna ed è possibile immergerli completamente nell’acqua, il che consente anche di pulirli in modo un po’ più agevole.

Stimolazione interna o esterna: quale vibratore scegliere?

Ed eccoci arrivati quindi alla scelta più importante di tutte: stimolazione interna, esterna o entrambe? Se sei una donna particolarmente sensibile e riesci a venire con la sola stimolazione del clitoride, il sex toy che fa per te è senza dubbio un vibratore per uso esterno. Giusto per citarne una tipologia, i vibratori bullet concentrano le vibrazioni in modo estremamente preciso nell’area del clitoride, sono tra i più piccoli in commercio e la loro particolarità sta nel fatto che puoi portarli sempre con te grazie alle dimensioni ridotte.

Se invece sei un’appassionata della stimolazione vaginale, probabilmente il sex toy che stai cercando è un vibratore per punto G, adatto a chi ama una penetrazione un po’ più intensa e costante. La caratteristica principale di questi vibratori è la testa leggermente più ricurva rispetto ai vibratori classici, che permette di raggiungere con più facilità il punto più eccitante di sempre.

Se sei alla ricerca del pacchetto completo e vuoi vivere un’esperienza a 360°, ti consigliamo di provare i vibratori rabbit, a nostro avviso il top del top. Disponibili in diverse misure ed estremamente versatili, i rabbit sono dei vibratori molto particolari che presentano due aste distinte: un’asta centrale dalla testa ricurva, che ha il compito di stimolare il punto G, e un’asta più piccola, il più delle volte a forma di orecchie di coniglio – da qui il nome Rabbit – che stimola il clitoride. Si tratta di un sex toy perfetto per chi desidera provare sensazioni complete e avvolgenti e non vuole rinunciare a nulla. Ti consigliamo di provarlo: non te ne pentirai!

Dove comprare un vibratore

Se è vero che in parte abbiamo fatto passi da gigante per quanto riguarda l’autoerotismo femminile, è anche vero che si tratta ancora di argomento tabù che continua a creare imbarazzo. Molte donne non hanno il coraggio di entrare in un sexy shop, chiedere informazioni dettagliate su un prodotto e addirittura acquistarlo. Ed è qui che entrano in gioco i sexy shop online.

Comprare un vibratore online non solo permette di abbattere le barriere create dalla timidezza, ma in più garantisce un acquisto totalmente anonimo. Avrai modo di cercare tutte le informazioni di cui hai bisogno semplicemente dando un’occhiata alle schede prodotto e potrai ricevere il tuo sex toy direttamente a casa tua in una confezione completamente priva di riferimenti a ciò che contiene.

Se invece non sei una persona timida e recarti in un negozio non ti crea alcun problema, prima di acquistare un vibratore o un qualsiasi sex toy ti consigliamo comunque di informarti e di assicurarti non solo che il negozio sia gestito da persone estremamente professionali, ma anche che i prodotti disponibili siano di ottima qualità e, soprattutto, sicuri.